Home | Notizie | Regione Emilia-Romagna: con il POLA prosegue il percorso verso l'innovazione digitale in continuità con il progetto VeLA
01 Aprile 2021
Regione Emilia-Romagna: con il POLA prosegue il percorso verso l'innovazione digitale in continuità con il progetto VeLA

La Regione Emilia-Romagna ha varato il POLA, Piano Organizzativo del Lavoro Agile, destinato ad affrontare nel triennio 2021/23 tutte le iniziative di trasformazione digitale, sviluppo delle risorse umane e adeguamento dei processi e dell’organizzazione, con l’obiettivo di migliorare le modalità di lavoro e le performance dell’Ente.

Il nuovo piano organizzativo consentirà alla Regione Emilia-Romagna un risparmio di risorse finanziarie ed economiche da poter reinvestire a favore della comunità locale.

Tra le parole chiave del Piano spiccano:

  • l’inclusione lavorativa di persone in situazione di fragilità;
  • la cultura dei processi “digital first” come leve per il miglioramento delle attività organizzative e dei servizi;
  • l’ottimizzazione e riprogettazione degli spazi di lavoro.

Varato al termine di un percorso di confronto, che ha visto coinvolta tutta la Regione e i sindacati, e in continuità con quanto previsto dal Progetto VeLA “Veloce, Leggero, Agile – Smart Working per la PA”, il Pola punta con decisione sullo smart working, affermando l’importanza di trasformarlo in una pratica organica e sistematica, anche in previsione dell’uscita dalla fase pandemica. 

VeLA è un’esperienza finanziata nell’ambito del PON Governance e Capacità Amministrativa e finalizzata allo sviluppo di un Kit di riuso per lo smart working. Una vera e propria cassetta degli attrezzi immediatamente utilizzabile da parte delle PA interessate a implementare un progetto di lavoro agile. 

A partire dalla buona pratica TelePAT 2.0, sviluppata dalla Provincia Autonoma di Trento, l’esperienza ha permesso di costruire un modello applicabile ad altre amministrazioni secondo le diverse esigenze. 

A seguire si sono articolate attività di analisi, formazione, sviluppo di strumenti, sperimentazione della versione beta del Kit, definizione di roadmap di attuazione, dove la collaborazione tra nove amministrazioni (Regione Emilia-Romagna, capofila, Provincia Autonoma di Trento, cedente, Comune di Bologna, Città Metropolitana di Bologna, Regione Piemonte, UTI delle Valli e delle Dolomiti Friulane, Regione Veneto, Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Regione Lazio) è risultato uno degli elementi vincenti. 

L’intero progetto prevede un approccio di implementazione “Veloce, Leggero, Agile”:

  • veloce per accessibilità e attuazione;
  • leggero per implementazione e investimento organizzativo;
  • agile per flessibilità e sostenibilità.

Il Pola si inserisce nel percorso iniziato dal progetto VeLa e prevede che in Emilia Romagna, superata l’emergenza da covid 19, oltre il 60% dei lavoratori  possa proseguire il lavoro in smart working, con conseguente valorizzazione delle competenze dei dipendenti, notevole miglioramento del benessere organizzativo complessivo della Regione. Attualmente attualmente oltre il 65% del personale della Regione Emilia-Romagna lavora in modalità agile.

Un percorso mirato e una grande opportunità di innovazione che sostiene il cambiamento strutturale del funzionamento della Pubblica Amministrazione, in ottica di flessibilità nelle modalità organizzative, di efficacia ed efficienza dell’azione amministrativa, di orientamento ai risultati, di contenimento dei tempi e di riduzione dei costi.