Home | Notizie | Rafforzamento della capacità amministrativa dei Piccoli Comuni: termine di presentazione delle domande fissato al 30 settembre 2021
23 Settembre 2021

Rafforzamento della capacità amministrativa dei Piccoli Comuni: termine di presentazione delle domande fissato al 30 settembre 2021

Piccoli Comuni

Il Dipartimento della Funzione Pubblica ha fissato il termine della presentazione delle manifestazioni di interesse, da presentare nell’ambito del progetto "Rafforzamento della capacità amministrativa dei piccoli comuni",  finanziato dal Pon Governance e Capacità Istituzionale 2014 - 2020, al 30 settembre 2021.

Ad oggi ne sono state approvate e ammesse alla fase 2 del progetto 1.111 per un totale  di 1.265 Comuni coinvolti in forma singola o aggregata.

Tutte le manifestazioni di interesse che perverranno entro tale data saranno esaminate, ai sensi dell’art. 7 dell’Avviso e, in caso di esito positivo dell’istruttoria, ammesse alla successiva fase di progettazione partecipata del Piano di intervento (FASE 2) con il supporto del centro di competenza ANCI.
 
Per maggiori informazioni clicca qui.

Il progetto è finalizzato a fornire alle amministrazioni locali dei Comuni con meno di 5000 abitanti, un supporto concreto, funzionale al miglioramento della qualità dei servizi, all’organizzazione del personale, al potenziamento dello smart working e alla gestione degli appalti pubblici.

Nell’ambito dell’intervento sono previste azioni volte al rafforzamento della capacità amministrativa con particolare riferimento alle materie:

  • Bilancio, contabilità, gestione del personale e riscossione dei tributi, anche attraverso nuove piattaforme digitali (ad esempio, pagoPA).
  • Riduzione dei tempi dei procedimenti e dei costi della regolazione.
  • Potenziamento dello smart working, anche in risposta alla contingente emergenza sanitaria.
  • Sviluppo delle competenze, modelli e format per gli acquisti e gli appalti pubblici, anche in ottica di prevenzione e contrasto della corruzione.
  • Miglioramento dell’efficienza organizzativa e dei processi amministrativi, anche attraverso forme efficienti di gestione associata di servizi locali.

La strategia complessiva di intervento si articola su due dimensioni: 

  • Coinvolgimento di ogni singolo Comune interessato nella definizione dei fabbisogni specifici su cui sviluppare gli interventi di rafforzamento, in una logica bottom-up;
  • Coinvolgimento e collaborazione istituzionale, in progettualità specifiche e mirate ai diversi ambiti di intervento, di centri di competenza nazionale o soggetti attuatori.

Alla luce delle continue esigenze di rafforzamento della capacità amministrativa, connesse in particolare, alle disposizioni normative recentemente adottate (tra le altre, il decreto-legge 31 maggio 2021 n. 77 – c.d. “decreto semplificazioni”, coordinato con la legge di conversione n. 108 del 29 luglio 2021), il Dipartimento della Funzione Pubblica ha predisposto un ulteriore piano d’azione finalizzato al supporto della transizione amministrativa e digitale delle PA.

I destinatari della nuova iniziativa continueranno a essere  i piccoli comuni così come individuati dalla legge 6 ottobre 2017, n. 158, art. 1, 2.