Home | Notizie | Progetto ITALIAE: nuovo appuntamento del Tavolo delle Regioni
09 Settembre 2021

Progetto ITALIAE: nuovo appuntamento del Tavolo delle Regioni

ITALIAE

Il 29 settembre alle ore 15.00 si terrà una nuova sessione di confronto del Tavolo delle Regioni, nell’ambito del Progetto ITALIAE, promosso dal Dipartimento per gli Affari Regionali e le Autonomie (DARA), nell’ambito del PON “Governance e capacità istituzionale 2014-2020”.

Durante l’incontro sarà approfondita l'analisi comparata delle politiche nazionali e regionali e degli strumenti di incentivazione dedicati alle Unione di Comuni, per favorirne la diffusione e il consolidamento.

Il Tavolo delle Regioni, attraverso le attività promosse, vuole  favorire un dialogo sulle politiche di riordino e di promozione dell’associazionismo intercomunale.

All’appuntamento programmato per il 29 settembre saranno invitate a partecipare tutte le Regioni che hanno aderito al network di ITALIAE.

Il Progetto ITALIAE, attraverso un disegno di azioni tra loro coordinate, è stato strutturato su alcune direttrici di intervento quali aggregazione, intercomunalità, associazionismo e gestione associata delle funzioni, con l’intento di lavorare sul rafforzamento delle capacità amministrative e di gestione dei servizi degli enti locali.

Alla base della strategia del Progetto i seguenti tre pilastri:

  • modernizzazione del sistema amministrativo territoriale;
  • miglioramento delle prestazioni delle amministrazioni pubbliche e potenziamento della capacità di governance degli enti;
  • sperimentazione e diffusione di pratiche innovative.

Le attività prevedono il coinvolgimento attivo di Regioni, Province, Comuni e Unioni di Comuni e si articolano in tre modelli di intervento connessi tra loro, ideati per favorire la cooperazione operativa, la sperimentazione di nuove soluzioni e la diffusione di pratiche innovative:

  • il Laboratorio permanente, per migliorare la cooperazione operativa tra i diversi destinatari, favorendo la gestione associata delle funzioni e dei servizi;
  • gli Atelier di sperimentazione, che rappresentano lo spazio dedicato ai temi che necessitano di ricerca, concettualizzazione, modellizzazione e ottimizzazione con l’obiettivo di definire modelli innovativi ed efficienti di gestione dei servizi e/o la creazione di sistemi trasparenti e partecipati;
  • le Filiere di diffusione che nascono per favorire la diffusione di pratiche innovative nella logica di trasferimento dei contenuti da uno a molti.

A questi se ne aggiunge un quarto con funzione di Osservatorio sui processi di riordino territoriale.

Il Tavolo delle  Regioni  del 29 settembre rappresenta un nuovo passo verso il rafforzamento complessivo delle prestazioni delle Amministrazioni pubbliche e il potenziamento della capacità di governance degli enti locali.