Home | Notizie | Progetto ITALIAE: al via il secondo webinar dell’Atelier Trasparenza e Capacità amministrativa
16 Giugno 2022

Progetto ITALIAE: al via il secondo webinar dell’Atelier Trasparenza e Capacità amministrativa

ITALIAE

Domani, venerdì 17 giugno alle ore 12, si svolgerà, in videoconferenza, il secondo seminario dell’Atelier su Trasparenza e Capacità amministrativa, intitolato La sezione amministrazione trasparente dei siti web delle Unioni: trasparenza, anticorruzione ed efficienza organizzato nell’ambito del Progetto ITALIAE

Sviluppato e gestito dal Dipartimento per gli Affari Regionali e le Autonomie, cofinanziato dal Programma Operativo Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020, ITALIAE nasce per affrontare il tema della frammentazione amministrativa, favorendo processi di ottimizzazione del governo locale.

Nella cornice del Progetto, gli Atelier di sperimentazione rappresentano lo spazio dedicato ai temi che necessitano di ricerca, concettualizzazione, modellizzazione e ottimizzazione con l’obiettivo di definire modelli innovativi ed efficienti di gestione dei servizi e/o la creazione di sistemi trasparenti e partecipati. 

L’obiettivo dell’Atelier del 17 giugno è quello di offrire alle Unioni dei Comuni un supporto mirato al rafforzamento di trasparenza, prevenzione della corruzione ed efficienza ai fini di un più attivo coinvolgimento civico.

Si partirà dall’illustrazione di alcuni dati con lo scopo di costruire un gruppo di lavoro che poi si confronti per condividere le soluzioni migliori prodotte.

Il workshop sarà, infatti, per i rappresentanti delle Unioni l’occasione per mettere a disposizione le proprie competenze ed esperienze con l’obiettivo di semplificare, agevolare e migliorare l’alimentazione, l’aggiornamento, la visualizzazione e la fruibilità della sezione “Amministrazione Trasparente” sui rispettivi siti web, oltre che per condividere e rendere più efficaci i propri siti dal punto di vista dell’accountability e della trasparenza.

Per approfondimenti sul Progetto ITALIAE clicca qui.