Home | Notizie | Avviso per manifestazione d'interesse rivolto ai Comuni con meno di 5.000 abitanti: approvati gli elenchi delle manifestazioni di interesse
08 Novembre 2021

Avviso per manifestazione d'interesse rivolto ai Comuni con meno di 5.000 abitanti: approvati gli elenchi delle manifestazioni di interesse

Piccoli Comuni

Nell’ambito del progetto “Rafforzamento della capacità amministrativa dei Piccoli Comuni” e in riferimento all’Avviso per manifestazione d’interesse rivolto ai Comuni con meno di 5000 abitanti, con il provvedimento del Capo del Dipartimento della funzione pubblica prot. n. 36498777 del 22 ottobre 2021, sono stati approvati gli elenchi delle manifestazioni di interesse – in forma singola o aggregata – presentate dai Comuni nel periodo compreso tra il 21 gennaio 2021 e il 20 maggio 2021, e ammesse alla fase di progettazione partecipata del Piano di intervento (Fase 2).

La prima fase del progetto ha visto la presentazione di 1.502 manifestazioni d’interesse (1.399 singole e 103 in forma aggregata), per un totale di 1.988 Comuni con meno di 5.000 abitanti; alla Fase 2 di progettazione partecipata del Piano di intervento, invece, sono state ammesse 1.111 manifestazioni di interesse, per un totale di 1.265 comuni coinvolti in forma singola o aggregata; ulteriori 140 domande sono al momento in fase di istruttoria.

Con Determina del Capo Dipartimento della Funzione Pubblica del 9 agosto 2021, è stata fissata allo scorso 30 settembre 2021 la chiusura dell’avviso pubblico e il conseguente termine per la presentazione delle manifestazioni di interesse.

Il progettoRafforzamento della capacità amministrativa dei Piccoli Comunirealizzato dal Dipartimento della Funzione Pubblica nell’ambito del PON “Governance e Capacità Istituzionale” 2014-2020, è finalizzato a fornire alle amministrazioni dei Piccoli Comuni (Comuni singoli o in forma aggregata con popolazione residente fino a 5.000 abitanti) un supporto concreto per il miglioramento della qualità dei servizi e l’organizzazione del personale attraverso il potenziamento dello smart working e la gestione degli appalti pubblici.

Per maggiori informazioni sul provvedimento, clicca qui.

Consulta gli elenchi dei Comuni ammessi e dei Comuni non ammessi.