Home | Notizie | Progetto ITALIAE: proseguono i lavori per accrescere associazionismo e sinergie
02 Aprile 2021
Progetto ITALIAE: proseguono i lavori per accrescere associazionismo e sinergie
ITALIAE

Proseguono le attività e l’avanzamento del progetto ITALIAE, promosso dal Dipartimento per gli Affari Regionali e le Autonomie (DARA), nell’ambito del PON “Governance e capacità istituzionale 2014-2020” con alcuni incontri mirati alla condivisione di buone pratiche ed esperienze. 

Il 4 marzo si è tenuto, nell’ambito dell’iniziativa “Tavolo delle Regioni”, uno scambio rivolto alle amministrazioni regionali per aprire un dibattito costruttivo sulle politiche di riordino e di promozione dell’associazionismo intercomunale, che ha visto coinvolta la Regione Lombardia

In rappresentanza del Progetto ITALIAE hanno partecipato all’incontro Francesco Minchillo (Esperto Dipartimento per gli Affari Regionali e le Autonomie) e Giovanni Vetritto, (Direttore Generale dell’Ufficio I del DARA), accompagnati da esponenti della Regione Lombardia e dai referenti delle altre 8 Regioni che hanno sottoscritto il Protocollo di Intesa con il DARA. 

Nel corso dell’evento sono state illustrate le modalità e le soluzioni innovative con cui l’amministrazione lombarda ha deciso di gestire l’attuale conformazione amministrativa esistente. 
In questo quadro, lo strumento delle Unioni di Comuni, uno dei punti centrali del Progetto ITALIAE, ricoprirà un ruolo di fondamentale importanza.

Il Progetto ITALIAE nel corso del 2021 continuerà gli incontri con le altre Regioni.

In parallelo il “cantiere ITALIAE” ha proseguito l’attività di ricerca sul tema della Governance nelle Grandi Unioni che coinvolge i grandi sistemi intercomunali, riuniti in una specifica Community

Di questa fanno parte le principali Unioni che hanno aderito al Progetto e che - per percorso associativo, complessità territoriale, numero di abitanti - rappresentano esperienze peculiari e di successo.

La realtà delle Grandi Unioni sta crescendo rapidamente e ad oggi coinvolge circa un milione di cittadini.

Le aspettative legate alla crescita e allo sviluppo di questa comunità sono molto alte; la condivisione di esperienze porterà a soluzioni utili e di interesse per tutti coloro che sono coinvolti, proprio perché alla base del Progetto c’è la necessità e volontà di cooperare, creare sinergie e favorire l’associazionismo per raggiungere rapidamente e efficacemente gli obiettivi prefissati.

Lo scorso 10 marzo si è tenuta, in videoconferenza, la prima riunione tra tutti i rappresentanti delle Unioni coinvolte e gli esponenti del Progetto ITALIAE.

Per maggiori informazioni consulta il sito del Progetto ITALIAE