Home | Notizie | OPEN GOV: Prima consultazione del Quinto Piano d’Azione Nazionale – Verso il forum multistakeholder
29 Settembre 2021

OPEN GOV: Prima consultazione del Quinto Piano d’Azione Nazionale – Verso il forum multistakeholder

Open Gov

Sulla piattaforma online ParteciPa, è stata pubblicata e resa disponibile, dal 25 agosto al 19 settembre, la prima consultazione pubblica per l’avvio del processo di co-creazione del quinto Piano d’Azione Nazionale per l’Open Government (V NAP).

La consultazione, aperta alle Organizzazioni della Società Civile (OSC) aderenti all’Open Government Forum e alle pubbliche amministrazioni già coinvolte nel quarto Piano d’Azione Nazionale, aveva l’obiettivo di  raccogliere contributi utili a riflettere sull’esperienza del precedente Piano di Azione nazionale e dare vita ad un Forum Multistakeholder, che sarà parte attiva nella definizione del quinto e nuovo piano, con lo scopo di rendere l’iniziativa Open Government Partnership Italia comprensiva dei diversi punti di vista degli stakeholder.

I Piani d’Azione Nazionale sono programmi di durata biennale secondo i quali i Governi si impegnano a portare avanti e rispettare aspetti di fondamentale importanza come trasparenza, partecipazione e accountability.

L’Italia, nell’ambito del IV Piano di Azione Nazionale per l’Open Government 2019-2021, ha previsto un’azione specifica dedicata a sostenere la diffusione di forme di coinvolgimento attivo dei cittadini, il cui avanzamento può essere monitorato attraverso la sezione dedicata del sito

La partecipazione dell’Italia all’Open Government Partnership, a cui ha preso parte nel 2011, ha semplificato l’attuazione concreta dei principi del governo aperto, partendo dagli impegni assunti nel corso dei quattro successivi Piani d’Azione Nazionale. 

Il contesto attuale, dovuto alla crisi determinata dalla pandemia da COVID-19, ha mostrato che l’adozione di politiche di governo aperto è sempre più sollecitata dalla società civile, che le percepisce come indispensabili nella vita democratica, sia a livello europeo che a livello globale. Risulta quindi necessaria l’ideazione e la definizione di una strategia nazionale atta a sostenere e promuovere la cultura del governo aperto, con lo scopo di supportare l’attuazione concreta dei principi di trasparenza, partecipazione e cittadinanza digitale a vantaggio di tutti i cittadini, a partire dalle comunità più svantaggiate.

L’Italia, attraverso l’avvio del V Piano di Azione Nazionale, vuole evidenziare la fiducia e l’impegno in un nuovo patto di collaborazione tra amministrazioni e società civile. In questa prospettiva, la definizione del nuovo Piano d’Azione Nazionale poggia su basi diverse rispetto ai precedenti, in quanto attiva sin da subito una modalità di costruzione realmente partecipata e soprattutto orientata a definire pochi ma incisivi impegni per attuare una gestione trasparente del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). 

Il progetto OPEN GOV, a titolarità del Dipartimento della Funzione Pubblica, nell’ambito del PON Governance e Capacità Istituzionale 2014 - 2020, ha l’obiettivo di sostenere le PA italiane aumentando la consapevolezza dell’importanza di tali processi per il miglioramento delle politiche pubbliche e il recupero di un rapporto di fiducia con cittadini e le imprese.

La realizzazione del progetto è articolata in quattro linee di intervento che sono: 

  • A1 - Promuovere la politica dell’open government nella PA 
  • A2 - Sostenere la cultura dell’amministrazione aperta 
  • A3 - Percorsi pilota di accompagnamento e sperimentazione di azioni di consultazione pubblica 
  • A4 - Regolamentazione delle modalità di incontro dei portatori di interesse con i vertici delle amministrazioni