Home | Notizie | Comune di Bologna: al via il primo Piano Organizzativo del Lavoro Agile
22 Febbraio 2021

Comune di Bologna: al via il primo Piano Organizzativo del Lavoro Agile

Lavoro Agile

Nel corso del 2020, a causa dell’emergenza sanitaria, le Amministrazioni Pubbliche si sono dovute confrontare concretamente con una modalità organizzativa di lavoro agile, disciplinata già da tempo nell’ordinamento italiano, rendendo necessario il ricorso massivo all’utilizzo dello Smart Working.

Il Comune di Bologna diventa apripista varando, a inizio gennaio 2021, il primo Piano Organizzativo del Lavoro Agile (POLA) sulla base del decreto con cui il 9 dicembre 2020 il Ministero della Pubblica Amministrazione aveva fissato le linee guida.

Il Comune di Bologna già dal 2018 aveva avviato la sperimentazione del lavoro agile, inserendo progressivamente questa modalità di lavoro nel processo di innovazione dell’organizzazione del lavoro allo scopo di stimolare il cambiamento strutturale del funzionamento della Pubblica Amministrazione, nell’ottica di una maggiore efficacia dell’azione amministrativa, della produttività del lavoro e di orientamento ai risultati.

 
Grazie a questo approccio il Comune di Bologna ha potuto fronteggiare efficacemente l’emergenza sanitaria del 2020, garantendo la continuità nell’erogazione dei servizi; e proprio su queste basi si è sviluppato il presente POLA che intende raggiungere i seguenti obiettivi:

  1. diffondere modalità di lavoro e stili manageriali orientati ad una maggiore autonomia e responsabilità delle persone;
  2. rafforzare la cultura della misurazione e della valutazione della performance;
  3. valorizzare le competenze delle persone e migliorare il loro benessere organizzativo;
  4. promuovere l’inclusione lavorativa di persone in situazione di fragilità permanente o temporanea;
  5. promuovere e diffondere le tecnologie digitali;
  6. razionalizzare le risorse strumentali;
  7. riprogettare gli spazi di lavoro;
  8. contribuire allo sviluppo sostenibile della Città.

Con il lavoro agile il Comune persegue la valorizzazione delle competenze e il benessere organizzativo dei dipendenti, anche attraverso la facilitazione della conciliazione dei tempi di vita e di lavoro.

Il POLA è uno strumento innovativo: definisce le misure organizzative, i requisiti tecnologici, i percorsi formativi del personale e individua le modalità attuative del lavoro agile prevedendo, che almeno il 60% dei dipendenti possa avvalersene, garantendo riconoscimento di professionalità e della progressione di carriera.

Inoltre, il POLA ha un forte significato organizzativo, perché rafforza il messaggio che il lavoro agile non nasce dall’improvvisazione bensì dalla programmazione.

Alle Amministrazioni Pubbliche è, infatti, richiesto di redigere il Piano organizzativo del Lavoro Agile (POLA), quale specifica sezione del Piano della performance 2021-2023 dedicata ai necessari processi di innovazione da mettere in ai fini della programmazione e della gestione del lavoro agile.

Consulta il Piano Organizzativo del Lavoro Agile 2021 del Comune di Bologna