Casa del Cittadino

Piattaforma civica “Casa del cittadino” dell’area metropolitana di Bari

 

Il Comune di Bari ha definito una strategia su scala metropolitana orientata alla crescita della nozione di Cittadinanza Digitale come insieme di diritti e doveri del cittadino. Il progetto pone le fondamenta per una piattaforma civica "Casa del Cittadino", attraverso la realizzazione di una portale web con servizi orientati alla partecipazione dei cittadini alla vita pubblica della città.

L'obiettivo è realizzare nuovi servizi online per tutti i cittadini dei 41 Comuni dell'area Metropolitana di Bari, come ad esempio:

  • discussione informata e georeferenziata: strumento analogo a quello di un forum, con discussioni georeferenziate, con discussione ed elaborazione collaborativa di proposte;
  • segnalazioni geolocalizzate: strumento per la raccolta di segnalazioni in punti specifici del territorio direttamente tramite mobile;
  • consultazione certificata: strumento che consente la consultazione dei partecipanti ad un processo partecipativo volto a verificare il grado di attendibilità delle risposte fornite;
  • E-petitioning: strumento utile alla raccolta di firme per le petizioni online;
  • patto di collaborazione civica: area in cui cittadini e amministrazione si accordano sull'intervento di cura di un bene comune;
  • Crowdfunding: strumento partecipativo di raccolta fondi;
  • Gamification.

Casa del cittadino è stato premiato al ForumPA 2018 nell’ambito del “Premio PA Sostenibile - 100 progetti per raccogliere gli obiettivi dell’Agenda 2030”.

Motivazione e obiettivi: 

 

Il Comune di Bari ha avviato un percorso programmatico (“Bari Smart City”) finalizzato alla conversione della propria realtà urbana a “smart” mediante l’attuazione di interventi finalizzati al miglioramento della qualità della vita dei cittadini rendendo al contempo più sostenibile la città dal punto di vista energetico. Tali interventi hanno come obiettivi principali quello di potenziare il processo in corso di dematerializzazione dei procedimenti tecnici ed amministrativi (e-government), il miglioramento dell’erogazione dei servizi al cittadino in termini di efficienza ed efficacia, il rinnovamento e l’efficientamento dei servizi pubblici. 
Nel contesto di uno sviluppo della Cittadinanza Digitale ed in linea con gli obiettivi dell’Agenda Digitale dell’amministrazione comunale, l’idea progettuale è quella di realizzare nuovi servizi online in grado migliorare la partecipazione dei cittadini alla vita pubblica, attraverso percorsi collaborativi che, attraverso diverse fasi, portino i cittadini stessi a raggiungere uno o più obiettivi condivisi con l’ente.

Il progetto ha l’obiettivo di rendere disponibili i servizi della piattaforma ai cittadini dell’area metropolitana, consolidando la collaborazione tra il Comune di Bari e alcuni Comuni, già esistente su altre esperienze (portale E-gov), e ampliandola a tutti i Comuni della Città metropolitana.

Attività: 

 

  • Redazione della scheda progetto per il Piano Operativo del PON Metro 2014-2020
  • Ammissione a finanziamento del progetto e relativo quadro economico all'Autorità Urbana (Organismo Intermedio)
  • Affidamento sviluppi progetto tramite convenzione CONSIP (SPC Lotto 4 per lo sviluppo software del portale e SPC Lotto 1 per la predisposizione ambiente produzione su cloud)
  • Redazione del Piano dei Fabbisogni inviato alla RTI SPC Lotto 4 (Almaviva)
  • Approvazione del Progetto dei Fabbisogni inviato dalla RTI SPC Lotto 4
  • Sottoscrizione Contratto Esecutivo SPC Lotto 4
  • Redazione del Piano dei Fabbisogni inviato alla RTI SPC Lotto 1 (Telecom)
  • Approvazione del Progetto dei Fabbisogni inviato dalla RTI SPC Lotto 1 (Telecom)
  • Sottoscrizione Contratto Esecutivo SPC Lotto 4
  • Sviluppo portale (attualmente in corso): analisi, configurazione e predisposizione ambienti; predisposizione ed integrazione servizi
  • Configurazione e implementazione delle policy autorizzative in SSO e federazione SPID
  • Implementazione flussi di profilazione utente
Destinatari: 

 

Destinatari del progetto sono i cittadini dei 41 Comuni della Città Metropolitana di Bari, che avranno supporto online per partecipare ai processi di decisione pubblica sulle ipotesi di assetto e trasformazione territoriale.

I servizi verranno poi amministrati e moderati da personale ad hoc di ciascun ente, in modalità multi-ente, ossia secondo le richieste formulate da ciascun Comune.

Modalità di selezione e attuazione dell’esperienza progettuale: 
  • Ricorso a convenzioni CONSIP
Soggetti coinvolti per l'elaborazione e la realizzazione: 

 

  • Antonio Cantatore, Direttore Ripartizione Innovazione Tecnologica, Comune di Bari, RUP di progetto
  • Valerio Summo, Funzionario tecnico Ripartizione Innovazione Tecnologica, Comune di Bari, DEC di progetto
  • RTI Almaviva Spa (CONSIP SPC Lotto 4)
  • RTI Telecom (CONSIP SPC Lotto 1)
Gruppo di lavoro: 
Composizione gruppo di lavoro: 
  • Personale interno all'ente/agli enti appartenente a più unità organizzative
Collaborazioni: 

 

  • Supporto dei 41 Comuni della Città Metropolitana per l'erogazione e fruibilità dei servizi
  • Supporto al DEC (selezionato tramite gara pubblica)

 

Principali output realizzati dall'esperienza: 

 

  • Portale web sviluppato con l'evoluzione della piattaforma software Open Source 'Consul' ed accessibile univocamente tramite autenticazione SPID
  • Documenti prodotti in fase di affidamento: Piano dei Fabbisogni, Progetto dei Fabbisogni
  • Documenti di progetto: requisiti, analisi funzionale, progettazione infrastruttura, testCase (testPlan e testBook), delivery, operativa
  • Workpackage con il software Open Source 'Consul' modificato e rilasciato 
  • 10 servizi online di partecipazione
  • Presentazioni esposte nel corso degli incontri con i 28 Comuni del tavolo “E-gov”
Risultati attesi: 

 

  • Fruibilità dei servizi da circa 1 milione di utenti (appartenenti al 41 Comuni della Città Metropolitana) come destinatari del progetto
  • Maggiore dialogo con i cittadini
  • Inclusione sociale e partecipazione alla vita pubblica
  • Accrescimento iscrizioni allo SPID (a novembre 2018 circa 12 mila utenti SPID sul portale egov.ba.it)
Risultati raggiunti: 

 

  • Work in progress
Punti di forza: 

 

  • Nuovi servizi online a carattere di democrazia partecipativa
  • Partecipazione di una cittadinanza attiva e digitale
  • Accrescimento di comunicazione e dialogo con i cittadini
  • Servizi di co-progettazione e patti di collaborazione civica
  • Erogazione dei servizi in modalità multi-ente: i Comuni attivano solo i servizi di loro interesse, personalizzando accessi e configurazione
Principali criticità: 

 

  • Necessità di cambiamenti organizzativi
  • Culture delle persone legate ai modelli di lavoro tradizionali
  • Difficoltà nella Governance delle iniziative
  • Ingente attività di moderazione della piattaforma relativamente all’erogazione dei servizi per ciascun Comune
Lezioni: 

 

  • Vantaggi nell'adozione della piattaforma Open Source di e-democracy 'Consul', promossa dall’Open Government Italy.
  • Adozione dello SPID come metodologia di autenticazione al portale web
  • Divulgazione di nuovi servizi online di partecipazione per avvicinare i cittadini alla vita pubblica
Trasferibilità: 

 

Uno degli aspetti di maggiore interesse è il modello adottato per il riuso della piattaforma “Consul”.

Il progetto inoltre è sviluppato in ottica multi-tenant, affinché lo sviluppo di un unico portale web, altamente flessibile e configurabile, potesse essere utilizzato da tutti i comuni della Città Metropolitana di Bari, ciascuno con le proprie funzionalità e configurazioni.

Supporto: 
  • Testimonial/relatore nell’ambito di seminari o laboratori per scambio di esperienze
  • Coaching alle amministrazioni che intendono implementare esperienze simili
Esperienza pubblicata il: 20/12/2018
Visualizzazioni: 134

Esperienza in breve

Realizzato da: 
Comune di Bari
Obiettivo Tematico: 
OT2 (Crescita digitale) - RA 2.2
Azione: 
  • 2.2.2
Ambito tematico: 
Cittadinanza attiva / Democrazia partecipativa / Open Government
Servizi digitali
Data di avvio: 
11/06/2018
Durata prevista: 
30 mesi
Budget programmato: 
€ 600.000,00
Programma: 
PON Metro
Fonte di finanziamento: 
FESR

Modalità di scambio attivabili

Seminari e Laboratori
Coaching

Per ottenere maggiori informazioni sulle modalità di trasferimento di questa esperienza o per essere messi in contatto con i referenti

Compila il form per ottenere maggiori informazioni e chiedere di partecipare a seminari, webinar informativi, laboratori o attività di coaching.