Italia Login

La casa del cittadino

Il progetto “Italia Login - La casa del cittadino” nasce per accompagnare e supportare le Pubbliche Amministrazioni nel processo di trasformazione digitale, in una logica di trasparenza, semplificazione ed efficienza.
 
Per favorire il raggiungimento di quest’obiettivo, AgID mette a disposizione delle PA servizi e strumenti, quali linee guida, tool e infrastrutture, e anche azioni di affiancamento mirate.
 
Le linee di intervento che compongono il progetto Italia Login prevedono la realizzazione di:

  • layer di accesso ai servizi online;
  • layer degli ecosistemi verticali;
  • infrastrutture di interoperabilità delle banche dati nazionali e trasversali;
  • meccanismi di supporto e di controllo.

Attraverso queste azioni, AgID intende dare seguito al modello di trasformazione digitale delineato nella Strategia per la crescita digitale 2014-2020 e agevolare la realizzazione di un Sistema informativo della Pubblica Amministrazione che:

  • tenga conto dell’esigenze dei cittadini e delle imprese per l’individuazione e l’attivazione di servizi digitali moderni e innovativi;
  • uniformi e razionalizzi le infrastrutture e i servizi informatici utilizzati dalla Pubblica Amministrazione (servizi di back office);
  • valorizzi le risorse esistenti della Pubblica Amministrazione per salvaguardare gli investimenti già realizzati, anche incoraggiando e creando le condizioni per il riuso del software e delle interfacce utilizzate dai cittadini;
  • migliori l’interoperabilità tra banche dati delle Pubbliche Amministrazioni, al fine di integrare dati e informazioni e migliorare la qualità dei servizi offerti;
  • perfezioni il grado complessivo di sicurezza del sistema della PA, attraverso una serie di strumenti a supporto per la valutazione del rischio e per la messa a punto di strumenti di prevenzione alle minacce cibernetiche;
  • agevoli il controllo delle spese relative alle tecnologie digitali della Pubblica Amministrazione, integrando meccanismi per la misurazione dello stato di avanzamento delle attività programmate (ad es. tramite sistemi di project management condivisi);
  • abiliti politiche data-driven per la pianificazione delle attività future, basate sull’ottimizzazione delle spese e degli investimenti.

 

Il progetto Italia Login è finanziato dal PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020.
È in linea con gli obiettivi del Piano Triennale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione 2019-2021 e con i due obiettivi tematici della politica di coesione 2014-2020, OT11 “Rafforzare capacità istituzionale delle autorità pubbliche e delle parti interessate e un’Amministrazione Pubblica efficiente” e OT2 “Migliorare l'accesso alle tecnologie dell'informazione e della comunicazione, nonché l'impiego e la qualità delle medesime”.

Il Progetto “Italia Login - La casa del cittadino” ha portato all’attivazione di numerose procedure finalizzate ad aumentare la fiducia di cittadini e imprese nei confronti dei servizi digitali della PA e a garantire un efficientamento della capacità amministrativa della Pubblica Amministrazione.

Sono state – e sono – condotte attività progettuali volte al miglioramento dei servizi online della PA con riferimento alle attività di progettazione, erogazione e monitoraggio dei servizi delle amministrazioni, anche attraverso la costruzione di community per lo sviluppo dei servizi digitali (Designers e Developers). Al tempo stesso si è lavorato alla costruzione di ecosistemi verticali per favorire lo sviluppo digitale di specifici ambiti.

In questo periodo, caratterizzato dall’emergenza epidemiologica Covid-19, l’Agenzia ha accelerato su alcune attività ritenute strumentali e che possono essere considerate un elemento facilitatore per un cambiamento strutturale nella relazione fra cittadini, imprese e pubblica amministrazione in generale. Tra queste, si possono segnalare:

  • attività volte a garantire la prevenzione e la gestione degli incidenti di sicurezza informatica nella PA attraverso l’adozione di servizi e norme tecniche, azioni di sensibilizzazione e accompagnamento verso le amministrazioni anche per garantire un corretto svolgimento di attività di smart working. In particolare è stato costituito – presso l’Agenzia – il Cert-AgID, la struttura che si occuperà di mantenere e sviluppare servizi di sicurezza preventivi e attività di accompagnamento utili alle pubbliche amministrazioni per favorire la crescita e la diffusione della cultura della sicurezza informatica, in linea con gli obiettivi del Piano Triennale; sempre con riguardo alle attività AGID il tool di risk assessment sviluppato dall’Agenzia per le pubbliche amministrazioni è utilizzato per eseguire l'analisi del rischio informatico sull'infrastruttura EBSI - European Blockchain Services Infrastructure e sui servizi che operano su di essa. Inoltre, in linea con le attività previste nel Piano triennale per l’informatica nella PA 2020-2022, nei mesi di dicembre 2020 e gennaio 2021 si è tenuto il corso di formazione pilota composto da tre incontri on line su "La sicurezza informatica nella Pubblica Amministrazione", destinato ai RTD
  • partecipazione ad attività ed eventi di comunicazione volti a favorire la diffusione dei messaggi chiave e ad accompagnare le amministrazioni nel percorso di digitalizzazione. In particolare, l’Agenzia ha partecipato al secondo evento promosso nell'anno da parte di Forum PA (evento Forum PA 2020 Restart Italia), svoltosi dal 2 al 6 novembre in modalità telematica, con un incontro dedicato sul tema della diffusione dei servizi digitali, con lo scopo del massimo coinvolgimento delle amministrazioni pubbliche impegnate in processi di riorganizzazione.
  • A inizio febbraio 2021 sono stati pubblicati i risultati del monitoraggio sulle dichiarazioni di accessibilità dei siti web della PA. AGID in particolare ha svolto un’analisi sul numero e sulla tipologia di amministrazioni che hanno provveduto a pubblicare le dichiarazioni di accessibilità dei propri siti web

Inoltre, è stato pubblicato il report “La spesa ICT nella PA italiana 2020”, giunto alla terza edizione, che accompagna la redazione del Piano triennale per l’informatica 2020-2022, raccogliendo e analizzando dati e informazioni di un panel di 73 amministrazioni pubbliche relativi alla spesa pubblica italiana destinata all’Information and Communication Technologies (ICT). La rilevazione condotta da AgID mostra una crescita della spesa ICT che raggiunge nel 2020 quota 6,2 miliardi di euro. La nuova edizione del report, inoltre, dedica ampio spazio ad informazioni qualitative e quantitative relative ad aspetti considerati cardine per la riuscita dei processi di digitalizzazione delle amministrazioni pubbliche: tipologia e modalità di erogazione dei servizi offerti a cittadini e imprese, gestione dei dati e degli open data, livello di utilizzo e di spesa dei servizi in cloud, livello di implementazione e di spesa della cybersecurity.

 

Link Utili correlati