La Regione Campania investe sulla collaborazione con le Università per il miglioramento della capacità amministrativa

Pubblicato il
03 Settembre 2020

Tra gli interventi di rilievo attivati nell’ambito dell’Asse 4 “Rafforzamento della Capacità Amministrativa” del  POR Campania FSE 2014-2020 si segnala il progetto “Pubblica Amministrazione: semplificare i processi decisionali, migliorare le performance”.

L'iniziativa è realizzata dal Comitato di Coordinamento Regionale delle Università Campane (CUR) che svolge funzioni di coordinamento e programmazione dello sviluppo del sistema universitario regionale ed è composto dal Presidente della Giunta regionale o da un suo delegato, da alcuni rappresentanti degli studenti e dai rettori delle sette università campane:

  • Università degli Studi di Salerno (Unità capofila)

  • Università degli Studi di Napoli “Parthenope”

  • Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”

  • Università degli Studi del Sannio di Benevento

  • Università degli Studi di Napoli “Federico II”

  • Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”

  • Università degli Studi di Napoli “Suor Orsola Benincasa”

 

La prima linea di attività seguita dal progetto si concentra su una nuova proposta di riforma penale nell’attuale apparato repressivo dei delitti contro la Pubblica Amministrazione. L’obiettivo è la lotta alla corruzione interna alle Amministrazioni Pubbliche, che ne danneggia le performance di efficacia e mina la fiducia dei cittadini nei confronti delle istituzioni.  

La seconda linea di ricerca è orientata alla semplificazione e al miglioramento della capacità amministrativa e tecnica delle pubbliche amministrazioni nei programmi di intervento pubblico, definendo per le sette Università che fanno parte del CUR i reciproci ambiti di collaborazione e ricerca. Lo scopo è quello di individuare nuovi strumenti e soluzioni per il miglioramento delle performance della PA e la semplificazione dei procedimenti amministrativi.

La collaborazione tra la Regione, le Università campane e il CUR è disciplinata da un accordo quadro che definisce le attività e i settori di competenza della ricerca, quali ad esempio ambiente e territorio, mobilità sostenibile, energia, automotive, aerospazio, edilizia scolastica, moda e industria 4.0.

I risultati della ricerca sono in fase di disseminazione, come dimostrato dalle recenti pubblicazioni, workshop e seminari, rivolti al personale della Pubblica Amministrazione locale. 

Di particolare interesse il dettagliato lavoro di approfondimento attivato sul tema dell’Industria 4.0, che ha condotto alla pubblicazione di quattro deliverables (D1.1-D1.2-D1.3-D1.4) consultabili al seguente link