In Puglia, capacity building e dialogo sociale per gestire i fondi europei

Pubblicato il
30 Giugno 2020

Gestire e controllare al meglio i fondi comunitari. È questo il concetto che sta alla base del progetto realizzato da IPRES - Istituto Pugliese di Ricerche Economiche e Sociali per la Regione Puglia nell’ambito del POR FSE/FESR Puglia.
Attraverso studi, ricerche, simulazioni e formazione l’esperienza si è concentrata sul rafforzamento delle competenze e della capacità amministrative per supportare e accompagnare l’attuazione del Programma Operativo Regionale 2014-2020.

Attraverso l’aggiornamento di note informative, la diffusione delle “best practices”, la consulenza e l’affiancamento operativo e, infine, la programmazione di iniziative di empowerment, il progetto ha puntato ad assicurare alla Regione l’attuazione del Protocollo d’intesa sottoscritto tra lo stesso ente pubblico e le forze economico-sociali attive sul territorio, fondamentali per la realizzazione delle politiche di sviluppo finanziate dall’Unione Europea. L’operazione ha visto così il rafforzamento della partecipazione del Partenariato economico e sociale nelle fasi di attuazione, sorveglianza e valutazione del POR Puglia, oltre all’incremento della crescita degli attori coinvolti e dell’efficacia delle iniziative partenariali.
Inoltre, l’iniziativa ha puntato a rafforzare le capacità di risposta dell’amministrazione regionale nell’attuazione delle politiche per la sicurezza, la legalità e le migrazioni promosse nell’ambito dell’attuazione del POR Puglia FESR-FSE 2014/2020, in sinergia con ulteriori interventi regionali in materia.

Grazie, poi, all’elaborazione di ricerche mirate, al monitoraggio e all’analisi delle procedure di infrazione comunitaria e a studi approfonditi, il progetto si propone di fornire il supporto tecnico per rafforzare le attività relative alla prevenzione degli eventi corruttivi, alla minimizzazione gli impatti scaturiti dalle procedure di infrazione comunitaria nell’attuazione del POR Puglia FESR-FSE 2014/2020 e ai rapporti istituzionali.

Lente d’ingrandimento, quindi, su capacità istituzionale del partenariato economico e sociale: legalità e inclusione sociale e anticorruzione, procedure di infrazione per una maggiore efficacia delle azioni e degli strumenti utilizzati in merito e per il potenziamento delle attività conoscitive, funzionali ai rapporti istituzionali.

Approfondisci questa esperienza, consulta il Catalogo OT11-OT2

FARE, FARLO BENE, FARLO SAPERE