Realizzato il primo webinar sul Catalogo

Pubblicato il
10 Luglio 2019
Catalogo_esperienze_WEBINAR

Mettere a sistema le attività realizzate dalle PA condividendo processi che hanno portato a risultati concreti è quanto si propone il Catalogo delle Esperienze OT11-OT2 : un punto di accesso online unico e diretto a disposizione di tutte le amministrazioni che stanno realizzando interventi relativi agli Obiettivi Tematici di riferimento.

Raccolta, diffusione, apprendimento e trasferimento sono le 4 parole chiave del Catalogo.

Il webinar del 9 luglio è stata una prima occasione di incontro tra le amministrazioni interessate a capire i vantaggi di far parte del Catalogo, come candidare la propria esperienza e come scambiare informazioni.

“La finalità - ha detto Laura Massoli, coordinatrice della segreteria tecnica del Comitato di Pilotaggio - è non solo quella di valorizzare gli interventi realizzati e in corso di realizzazione, evidenziandone le peculiarità e le caratteristiche salienti, ma anche, e soprattutto, quella di favorire il confronto e la disseminazione delle esperienze attraverso la conoscenza di ciò che già è stato fatto. Come? Attivando processi di collaborazione tra pubbliche amministrazioni e di riuso di esperienze già realizzate”.

“Un peccato ricominciare sempre da zero” - ha detto Simone Bussetti, esperto del Catalogo. Le amministrazioni pubbliche affrontano problemi, a volte trovano soluzioni, come nel caso delle esperienze censite, ma la conoscenza è difficilmente “reperibile” perché resta patrimonio di soggetti che non dialogano tra loro. Il Catalogo, invece, rappresenta uno strumento di raccolta e diffusione della conoscenza, orientato al trasferimento di pratiche OT11 e OT2. Ecco l’utilità di avere un unico punto di accesso alle soluzioni virtuose.

Come partecipare al Catalogo

Non è richiesta una particolare innovatività e le esperienze non devono essere concluse (le schede sono aggiornabili). Un’esperienza apparentemente ordinaria per il soggetto che la ha realizzata può rappresentare un grande valore aggiunto per altre amministrazioni. Partecipare consente di mettere a fattor comune il sapere acquisito sul campo. L’amministrazione che aderisce decide liberamente livello e modalità di trasferimento.

In ogni caso non è necessario aver pubblicato una propria esperienza per ottenere maggiori informazioni  e chiedere di partecipare a seminari, webinar informativi, laboratori o attività di coaching.

Fare, fare bene, farlo sapere: partecipa!

Guarda il webinar