La Strategia Nazionale per le Aree Interne e i nuovi assetti istituzionali tra le iniziative selezionate per il Rapporto di Monitoraggio 2018

Pubblicato il
05 Agosto 2019
Monitoraggio
Riferimento Progetto: 

Nell’ambito del Rapporto di Monitoraggio sull’attuazione degli Obiettivi Tematici 11 e 2 nei POR e nei PON riferito all’annualità 2018, presentati due casi studio attraverso l’analisi di 12 progetti e in particolare del loro contributo per il rafforzamento della capacità amministrativa in relazione ai due OT.

Tra le iniziative selezionate La Strategia Nazionale per le Aree Interne e i nuovi assetti istituzionali, il progetto attuato dal Formez Pa e il Dipartimento della Funzione (DFP) finalizzato alla costruzione di sistemi intercomunali per la gestione dei servizi pubblici locali nell’ambito della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI).

Il Rapporto, il terzo del genere pubblicato dal Comitato di Pilotaggio OT11 e OT2, fa il punto sullo stato di attuazione dei programmi in riferimento alle due priorità della programmazione 2014-2020. Nell’edizione 2019 l’analisi dei progetti è stata impostata su due aspetti: il miglioramento della performance e della creazione di valore nella PA per OT11 e la digitalizzazione a supporto della governance del digitale sul territorio per OT2.

I progetti selezionati a valere sull’Obiettivo Tematico 11, di cui due finanziati dal PON Governance, cinque dal POR FSE Lombardia e uno dal POR FESR/FSE Calabria, sono incentrati sulla promozione dell’associazionismo, la cooperazione e creazione di reti locali, la riorganizzazione della gestione dei servizi pubblici locali. Si tratta di iniziative diverse anche in relazione allo stato di attuazione, ma tutte finalizzate alla modernizzazione del governo locale passando anche per la gestione associata dei servizi nel contesto del panorama della PA italiana caratterizzata dal 70% di amministrazioni fino a 5mila abitanti.

La loro lettura trasversale fa emergere una serie di elementi utili per migliorare gli interventi finanziati su OT11, ma anche per replicarne l’innovatività delle modalità operative e degli approcci basati sull’ascolto dei territori e il coinvolgimento di tutti gli attori pubblici e privati, la messa in campo di competenze anche esterne all’amministrazione interessata, l’attenzione alle sinergie tra partner istituzionali, nonché l’impegno per la stabilizzazione dei processi di cambiamento innescati per acquisirne i risultati nell’esercizio ordinario facendo scaturire la necessità di un ulteriore accompagnamento nel tempo. E non ultimo per creare modelli utili per la programmazione post 2020.

Nel progetto La Strategia Nazionale per le Aree Interne e i nuovi assetti istituzionali si ritrovano tutti questi aspetti che fanno parte delle modalità operative del team Formez PA impegnato nell’accompagnamento dei Comuni coinvolti nella SNAI per l’assolvimento del pre-requisito associativo nelle fasi iniziali della costruzione delle strategie d’area (che costituisce condizione di ammissibilità alla Strategia), ma anche per garantire che i sistemi intercomunali costruiti attraverso il confronto tra gli amministratori locali, le istituzioni regionali e centrali, gli innovatori che operano sui territori e le comunità, possano configurarsi come strutture permanenti in grado di garantire ai cittadini servizi di qualità oltre il perimetro temporale del progetto stesso.