Conferenza SEMIC 2018, AgID protagonista con la Task force IA

Pubblicato il
15 Giugno 2018
Riferimento Progetto: 

AgID protagonista di SEMIC 2018, la conferenza europea sull’interoperabilità semantica organizzata dal Programma ISA² della Commissione Ue in collaborazione con la Presidenza del Consiglio europeo, e quest’anno incentrata sul tema della “Pubblica amministrazione digitale ed interoperabile”.

Durante l’evento, che si è svolto il 14 giugno a Sofia e che ha coinvolto rappresentanti delle istituzioni e ricercatori provenienti da ogni parte d’Europa, una delegazione dell’AgID ha raccontato l’esperienza di lavoro della Task force sull’Intelligenza artificiale, costituita per studiare gli impatti di queste nuove tecnologie sul settore pubblico e considerata best practice a livello europeo.

L’Agenzia ha poi presentato il Libro bianco sull’IA al servizio dei cittadini, realizzato dalla Task force e pubblicato lo scorso marzo, primo documento che fornisce indicazioni e raccomandazioni su come sfruttare al meglio l’Intelligenza artificiale per migliorare i servizi e il rapporto tra pubbliche amministrazioni e cittadini.

Su questi argomenti AgID gioca un ruolo di primo piano anche a livello internazionale. Da gennaio è infatti coordinatore del gruppo tematico OCSE sulle tecnologie emergenti nel settore pubblico, in particolare Intelligenza Artificiale e Blockchain, gruppo che sta lavorando all’elaborazione di linee guida per l’introduzione di queste nuove tecnologie nei servizi pubblici dei 35 Paesi Ocse.

La conferenza europea sull’interoperabilità semantica alla quale ha partecipato AgID rientra nell’ambito di attività del Programma europeo ISA²  (Interoperability solutions for European public administration), che promuove l’interoperabilità dei sistemi informatici europei per favorire un più semplice scambio di dati tra pubbliche amministrazioni, imprese e cittadini anche a livello transfrontaliero.

Un programma al quale AgID sta lavorando già due da anni. È dal 2016 che l’Agenzia fa parte del Comitato di gestione ISA² in rappresentanza dell’Italia, contribuendo a definirne le linee d’azione.