A Bari il portale diventa la “casa” del cittadino: servizi e confronto con la PA

Pubblicato il
25 Gennaio 2019
ESP_nazionale_OT2

Continua il potenziamento della digitalizzazione della città di Bari: il portale comunale si trasforma nella Casa del cittadino, una piattaforma di e-democracy non solo per gli abitanti del capoluogo ma anche per quelli dei 41 comuni dell’area metropolitana.

Centrando l’Obiettivo Tematico OT2, la “Casa del cittadino” trasformerà i cittadini in soggetti digitali, con tutti quelli che sono i loro diritti: esprimere il proprio punto di vista sulle scelte dell’amministrazione, elaborare proposte, partecipare ai processi decisionali della città. Negli obiettivi dell’amministrazione, la “Casa del cittadino” vuole essere non solo uno strumento di consultazione popolare bensì un’occasione di attivazione e di raccolta di idee e di co-progettazione.

Quali sono le attività realizzate e da realizzare per raggiungere questi obiettivi?

Il progetto del Comune di Bari prevede una serie di attività da realizzare entro il 2020:

  • miglioramento dei flussi di identificazione degli utenti, con sempre più servizi accessibili tramite l’identità digitale (SPID);
  • software per la realizzazione di raccolta di firme online, sondaggi tematici, gamification e piattaforme di azionariato popolare (crowfunding civico)  

Vuoi saperne di più su questa esperienza? Consulta il Catalogo OT11-OT2