Regione Valle d'Aosta

POR FSE - Asse IV Capacità istituzionale e amministrativa

Dotazione finanziaria: € 1.104.000,00

Monitoraggio

Risultato Atteso Numero progetti Impegni giuridicamente vincolanti Pagamenti
11.3 1 3.200,00 0,00
Totale 1 3.200,00 0,00

Fonte: Dati IGRUE al 31.12.2016

Programmato

Risultato Atteso AdP/Obiettivo specifico e relative azioni

11.3.3 - Azioni di qualificazione ed empowerment delle istituzioni, degli operatori e degli stakeholders
[ivi compreso il personale coinvolto nei sistemi di istruzione, formazione, lavoro e servizi per l’impiego e politiche sociali, il personale dei servizi sanitari, il personale degli enti locali (ad es. SUAP e SUE), delle dogane, delle forze di polizia]

Con l’attuazione di questa priorità la Regione intende contribuire a sostenere i processi di adattamento, ammodernamento, rafforzamento della macchina amministrativa regionale nelle sue diverse componenti. Un indirizzo d’intervento che si colloca a pieno titolo nelle indicazioni tracciate dalla Commissione Europea, nel Position Paper sull’Italia, e sostenute nel Programma Nazionale di Riforma (PNR) che assumono tra le condizione di contesto necessarie a rilanciare lo sviluppo economico e sociale del Paese, proprio l’innalzamento e l’efficienza della pubblica amministrazione.

Per l’attuazione di questa priorità si intende fare leva su due tipologie d’azione tra loro strettamente complementari. Da un lato si agisce sull’aggiornamento e innalzamento delle competenze in materia gestionale del personale della Regione e delle amministrazioni locali. Dall’altra, si procederà attraverso azioni che impattano sul sistema anche sotto il profilo dei modelli organizzativi e procedurali, al fine di armonizzare procedure, sistemi informativi e modalità di gestione. Per l’aggiornamento riqualificazione del personale si farà ricorso ad attività formative sia in presenza che online. Inoltre si prevede, sempre a sostegno del rafforzamento delle competenze amministrative, la partecipazione a reti per lo scambio di buone pratiche con altre realtà territoriali italiane e di altri Paesi dell’Unione europea.

Nell’ambito di questa priorità d’investimento tra le azioni che vengono messe in campo per il conseguimento di questo obiettivo rientra anche la condivisione ed implementazione del Codice di condotta europeo del partenariato, e ciò nella finalità di rafforzare le possibilità di condivisione, partecipazione e controllo delle rappresentanze economiche e sociali e più in generale della società civile alle scelte delle amministrazioni pubbliche locali.

Un’ulteriore azione riguarda la formazione del personale dell’amministrazione in materia di politiche e norme nazionali e dell’Unione europea sul contrasto ad ogni forma di discriminazione, di rafforzamento delle parità di genere ed integrazione e di applicazione della Convenzione delle Nazioni unite sui diritti delle persone disabili. Si tratta di una azione che rafforza l’impegno che la Regione già conduce rispetto alla piena acquisizione, da parte del personale regionale e degli enti locali, dei principi di Antidiscriminazione, Parità di genere e Disabilità. Inoltre si condurrà una azione formativa finalizzata a sensibilizzare e migliorare le competenze del personale regionale in materia di green procurement.

Per l’identificazione delle finalità e dei contenuti delle azioni che saranno implementate rispetto a questa priorità, si prevede di operare secondo un metro di integrazione complementarietà con quanto sarà realizzato sul territorio regionale a valere sul PON “Governance e Capacità Istituzionale”.

In termini di coordinamento tra le azioni proposte per questo Asse e quelle del PON “Governance e Capacità Istituzionale”, si evidenzia che si è operato a monte (definizione delle azioni del PON ) in modo da evitare eventuali sovrapposizioni. In fase di attuazione sarà cura della Regione VdA operare in stretta collaborazione con l’AdG del PON “Governance e Capacità Istituzionale” così da conseguire il massimo di complementarietà e sinergia dell’intervento condotto per l’Obiettivo tematico 11 con le misure implementate sempre con riferimento a questo obiettivo a valere sul PON “Governance e Capacità Istituzionale” ma anche di quelle di altri PON (in particolare il PON “Sistemi di politiche attive per l’occupazione” e il PON “Per la Scuola”).

 

POR FESR - Asse II Migliorare l'accesso alle TIC, nonché l'impiego e la qualità delle medesime

Dotazione finanziaria: € 14.550.950,00 (importo comprensivo della dotazione finanziaria relativa al RA 2.1- Banda Ultra Larga)

Monitoraggio

Risultato Atteso Numero progetti Impegni giuridicamente vincolanti Pagamenti
2.2 3 176.000,00 122.100,00
Totale 3 176.000,00 122.100,00

Fonte: Dati IGRUE al 31.12.2016

Programmato

Risultato Atteso AdP/Obiettivo specifico e relative azioni

2.1 - Riduzione dei divari digitali nei territori e diffusione di connettività in banda ultra larga ("Digital Agenda" europea)

Azione 2.2.1 - Soluzioni tecnologiche per la digitalizzazione e l’innovazione dei processi interni dei vari ambiti della Pubblica Amministrazione nel quadro del Sistema pubblico di connettività, quali ad esempio la giustizia (informatizzazione del processo civile), la sanità, il turismo, le attività e i beni culturali, i servizi alle imprese

L’Azione intende creare le condizioni per la piena diffusione di iniziative di e-government e di digitalizzazione della Pubblica Amministrazione attraverso la razionalizzazione delle infrastrutture presenti sull’intero territorio regionale, a partire dalle realtà di maggiore rilievo dimensionali (Amministrazione regionale, ASL, Comune di Aosta), fino a ricomprendere tutti i 74 Comuni valdostani, in modo da garantire, da un lato, la fruizione di servizi digitali da parte di cittadini e imprese, dall’altro, aumentare l’efficienza dell’azione amministrativa, anche nell’ottica di promuovere soluzioni smart a servizio delle aree maggiormente periferiche del territorio regionale.

A tal fine l’Azione prevede la realizzazione di un Data Center Unico regionale che rappresenta il nucleo tramite il quale soddisfare le esigenze dell’intera Pubblica Amministrazione della Valle d’Aosta, generando un circuito virtuoso attraverso il quale sviluppare, ad un costo contenuto, servizi per diversi enti, anche di piccole dimensioni, che potrebbero utilizzare in modalità “pay per use” eventuali porzioni molto ridotte dell’infrastruttura e dei servizi erogati. Solo in tale contesto sarà, infatti, possibile da una parte razionalizzare i costi complessivi dell’infrastruttura dall’altra anche con una logica di rinnovo e concentrazione delle risorse, garantire architetture flessibili e facilmente scalabili, logiche di cloud computing, elevati livelli di sicurezza informatica, continuità operativa e disaster recovery a tutti si soggetti della Pubblica Amministrazione regionale.

L’Azione promuove, inoltre, in sinergia con gli Obiettivi specifici 3.3, 6.7 e 6.8, interventi rivolti al mondo imprenditoriale e ai settori del turismo, con particolare riferimento alla valorizzazione economica e alla promozione dei beni culturali e delle aree protette. Si prevede, in particolare, il finanziamento di soluzioni tecnologiche e ICT per effettuare azioni di marketing territoriale e per rendere più efficiente la gestione (anche in termini di risparmi), la promozione del patrimonio culturale e naturale e la fruizione, anche attraverso:

  • l’ottimizzazione dei siti internet dedicati alla promozione e al marketing territoriale
  • la creazione di servizi e/o sistemi innovativi di fruizione delle risorse attraverso l'adozione di tecnologie avanzate
  • la diffusione della conoscenza delle risorse produttive nonché del patrimonio, materiale e immateriale, anche valorizzando l’utilizzo di open data