Regione Molise

POR FSE - Asse IX Capacità istituzionale e amministrativa

Programmato

Dotazione finanziaria: € 500.000,00

Risultato Atteso AdP/Obiettivo specifico e relative azioni

11.3.3 - Azioni di qualificazione ed empowerment delle istituzioni, degli operatori e degli stakeholders [ivi compreso il personale coinvolto nei sistemi di istruzione, formazione, lavoro e servizi per l’impiego e politiche sociali, il personale dei servizi sanitari, il personale degli enti locali (ad es. SUAP e SUE), delle dogane, delle forze di polizia]

La pianificazione delle attività sarà realizzata anche tenendo conto delle modalità previste nel Piano di Rafforzamento Amministrativo, attraverso il miglioramento delle competenze del personale della PA (Regione ed Enti Locali) nell’attuazione delle riforme e nel garantire le necessarie sinergie e capacità gestionali delle politiche pubbliche, in particolare in tema di trasparenza, Aiuti di stato, Appalti pubblici, Normativa ambientale, Sistemi statistici) e tematiche relative agli adempimenti legati alla pianificazione settoriale. In tale contesto, la Regione Molise ha definito obiettivi e azioni prioritarie funzionali a superare la debolezza del sistema e valorizzarne le potenzialità.

Sono quindi stati identificati ambiti e temi di miglioramento del complessivo sistema di programmazione degli investimenti pubblici. L’Azione contribuisce a sostenere il rafforzamento del “Sistema Molise” come delineato nel PRA, prevedendo due ambiti di intervento, come di seguito riportati:

  • miglioramento delle competenze della pubblica amministrazione regionale
  • miglioramento delle competenze del personale dei Comuni (in particolare quelli coinvolti nella strategia per le Aree urbane)

L’Azione contribuisce, nel complesso, al miglioramento della qualità dei servizi offerti dalla pubblica amministrazione attraverso interventi per il potenziamento della qualità delle risorse umane interessate e per lo sviluppo delle modalità organizzative dei processi implementati.

Inoltre, al fine di garantire la semplificazione amministrativa e procedurale e il miglioramento dell’efficienza delle prestazioni della PA attraverso il ricorso all'innovazione e rafforzamento degli uffici regionali, vengono attivate azioni di potenziamento delle competenze specifiche rivolte alla promozione della modernizzazione di procedure e di processi per l'erogazione di servizi pubblici, nonché all’adozione di una metodologia che preveda lo scambio di buone prassi in ottica di miglioramento delle performance della PA.

L’azione verrà attuata in maniera coordinata anche con l’Azione 2.1.1. programmata all’interno dell’Ob. Specifico 2.1 “Digitalizzazione dei processi amministrativi e diffusione di servizi digitali pienamente interoperabili (RA 2.2 Adp)” che contribuisce all’attuazione della strategia dell’Agenda digitale Molise, approvata come Appendice alla Smart Specialisation Strategy regionale, con riferimento a quanto in essa definito come livello “Verticale - Crescita digitale”, nella dimensione dell’erogazione dei servizi da parte della PA.

Al fine di attuare l’Azione, si prevede l’istituzione di appositi tavoli tematici per l’individuazione degli interventi, partendo da una mappatura dei procedimenti amministrativi, individuando le figure professionali coinvolte, verificando le professionalità interne e il loro portafoglio di competenze (analisi curriculare) per valutarne la corretta contestualizzazione all’interno della struttura amministrativa.

L’attuazione dell’Azione, in coerenza con quanto previsto nel PRA, avverrà in stretta sinergia e raccordo con le azioni di rafforzamento amministrativo programmate dalla Regione con altri Programmi di intervento a cofinanziamento nazionale e comunitario.

 

POR Plurifondo FSE/FESR - Asse II Agenda Digitale

(Non sono presenti informazioni e dati di dettaglio sulla programmazione e attuazione  del R.A. 2.1 in quanto le iniziative relative alla BUL non rientrano tra gli ambiti di monitoraggio del CdP)

Programmato

Dotazione finanziaria: € 11.649.110,00
(Importo comprensivo della dotazione finanziaria relativa al R.A. 2.1 - Banda Ultra Larga)

Risultato Atteso AdP/Obiettivo specifico e relative azioni

2.1 - Riduzione dei divari digitali nei territori e diffusione di connettività in banda ultra larga ("Digital Agenda" europea)

2.2.2 - Soluzioni tecnologiche per la realizzazione di servizi di e-Government interoperabili, integrati (joined-up services) e progettati con cittadini e imprese, e soluzioni integrate per le smart cities and communities (non incluse nell’OT4)
[I servizi valorizzeranno la logica del riuso e sostenendo l’adozione di applicazioni informatiche comuni fra più amministrazioni]

L’azione contribuisce all’attuazione della strategia dell’Agenda digitale Molise, approvata come Appendice alla Smart Specialisation Strategy regionale, con riferimento a quanto in essa definito come livello “Verticale - Crescita digitale”, nella dimensione dell’erogazione dei servizi da parte della PA.

In particolare, il PO con la presente azione intende sostenere, anche attraverso interventi di ottimizzazione e potenziamento del Data center regionale che si dovessero rendere necessari, la realizzazione di applicativi e sistemi informativi concernenti l’operatività di servizi riconducibili prioritariamente a:

  • E-government, open data e semplificazione:
    • (i) implementazione dell’Anagrafe nazionale della popolazione residente
    • (ii) implementazione della banca dati Molise Open Data
    • (iii) SUAP associato
  • Sanità e sociale
    • (iv) Realizzazione e diffusione sul territorio del fascicolo sanitario elettronico con digitalizzazione del ciclo prescrittivo
    • (v) CUP (Centro Unico di Prenotazione) regionale interoperabile
    • (vi) Realizzazione di una struttura di telemedicina e teleassistenza
  • “smart cities and communities”: applicazione di soluzioni “intelligenti” per il territorio e la sua società, con particolare attenzione ai temi dello sviluppo sostenibile, inclusi la lotta al cambiamento climatico e gli strumenti di mitigazione

Tali servizi, ai quali si potranno aggiungere altri che perseguono le medesime finalità in altri ambiti, andranno diffusi, anche in composizione variabile, nei singoli Comuni (136), nelle ipotesi in cui questi debbano configurarsi come nodi interattivi per l’erogazione finale al cittadino e/o alle imprese o come intermediari alimentatori di sistema.

Gli interventi saranno conformi agli standard tecnologici definiti nell'ambito del "Sistema Pubblico di Connettività e Cooperazione" (SPCC) - che, tra le altre cose, descrive l'interoperabilità delle infrastrutture garantendola a qualsiasi livello di astrazione, dalla connettività fino al livello di applicazione – in modo da garantire l'interoperabilità dei servizi di e-GOV e delle basi dati pubbliche (come, ad esempio, quella prevista per i registri della popolazione), e verranno realizzati nel pieno rispetto delle normative in materia di digitalizzazione delle pubbliche amministrazioni che hanno come base il Codice dell'Amministrazione Digitale italiano (CAD). Tale quadro tecnico-normativo è conforme al Quadro d'interoperabilità Europeo.