Regione Marche

POR FSE - Asse IV Capacità istituzionale e amministrativa

Risultato Atteso Numero progetti Impegni giuridicamente vincolanti Pagamenti
11.1 4 2.699.976,94 0,00
Totale 4 2.699.976,94 0,00

Fonte: Dati IGRUE

Programmato

Dotazione Finanziaria: € 11.139.184,00

Risultato Atteso AdP/Obiettivo Specifico PO e relative azioni

Nell’ambito della priorità 11.1 possono essere attivate, ad esempio, le seguenti tipologie di azione:

  • Progetti di informatizzazione delle procedure della PA
  • Manutenzione evolutiva del sistema informativo lavoro
  • Progetti per l’ampliamento delle basi informative e l’interoperabilità delle banche dati Osservatori
  • Osservatori
  • Azioni per la semplificazione amministrativa
  • Azioni per il miglioramento dell’efficienza e delle prestazioni degli uffici giudiziari
  • Tirocini a favore di laureati in giurisprudenza per l’assolvimento del praticantato
  • Attivazione di percorsi formativi per funzionari pubblici (anche sulle tematiche connesse agli “appalti verdi”)
11.4 - Miglioramento dell’efficienza e della qualità delle prestazioni del sistema giudiziario

 

POR FESR - Asse II Migliorare l'accesso alle tecnologie dell'informazione

(Non sono presenti informazioni e dati di dettaglio sulla programmazione e attuazione  del R.A. 2.1 in quanto le iniziative relative alla BUL non rientrano tra gli ambiti di monitoraggio del CdP)

Programmato

Dotazione finanziaria: € 24.337.472,00
(Importo comprensivo della dotazione finanziaria relativa al R.A. 2.1- Banda Ultra Larga)

Risultato Atteso AdP/Obiettivo Specifico PO e relative azioni

2.1 - Riduzione dei divari digitali nei territori e diffusione di connettività in banda ultra larga ("Digital Agenda" europea)

2.2.1 - Soluzioni tecnologiche per la digitalizzazione e innovazione dei processi interni dei vari ambiti della Pubblica Amministrazione nel quadro del Sistema pubblico di connettività quali ad esempio la giustizia (informatizzazione del processo civile10), la sanità, il turismo, le attività e i beni culturali, i servizi alle imprese
[Gli interventi dovranno garantire i necessari standard di sicurezza e protezione di dati, anche razionalizzando i Data Center Pubblici e gestendo i dati in cloud computing tramite soluzioni green]

  • Realizzazione di un'infrastruttura di computing cloud che possa supportare l’erogazione di servizi digitali, moderni ed innovativi e ad alto contenuto tecnologico, ad aziende, istituzioni pubbliche e società civile (Mcloud)
  • Realizzazione dell’infrastruttura cloud cui potranno agganciarsi istituzioni, stakeholders, forze sociali, organizzazioni civili che contribuiscono al percorso della Macroregione (Adriatic Cloud)
  • Realizzazione di un infrastruttura applicativa (NEtwork Semantico Sociale - NeSSo) finalizzata ad offrire funzionalità di “social networking” e di interattività “web 2.0” e “knowledge repository” per specifiche comunità virtuali tematiche
  • Realizzazione di una piattaforma di videconferenza, video formazione e-learning progettata per offrire servizi di diffusione dei contenuti multimediali, migliorare l’interazione tra cittadini e PA (videohub) e mettere in rete le piattaforme di formazione esistenti, Marlene e Cluster PoliSEE

 

2.2.2 - Soluzioni tecnologiche per la realizzazione di servizi di e-Government interoperabili, integrati (joined-up services) e progettati con cittadini e imprese, e soluzioni integrate per le smart cities and communities (non incluse nell’OT4)
[I servizi valorizzeranno la logica del riuso e sostenendo l’adozione di applicazioni informatiche comuni fra più amministrazioni]

  • Realizzazione del sistema regionale per la gestione dei pagamenti e delle fatture elettroniche per consentire alle PA di ridurre i tempi di riconciliazione dei pagamenti effettuati su diversi canali e a cittadini ed imprese di visualizzare tramite un’unica interfaccia tutti i pagamenti da effettuare (MPay)
  • Realizzazione di una piattaforma comune (MCube) per far crescere la propensione all’e-commerce e le capacità delle PMI nella commercializzazione dei prodotti dell’economia virtuale (tipicamente di imprese creative, informatiche, del terziario ecc.)
  • Sviluppo di strumenti e soluzioni per la gestione del fascicolo del cittadino (quali l’inoltro di istanze e la ricezione risposte in modo interamente digitale, l’accesso dematerializzato alle informazioni pubbliche personali, strumenti per la gestione di e-polls e dell’opinion mining ecc.)
  • Creazione di un centro di competenza regionale per le soluzioni e software libero
  • Servizi scolastici digitali per i centri di montagna e le aree interne

 

2.2.3 - Interventi per assicurare l’interoperabilità delle banche dati pubbliche
[Gli interventi comprendono prioritariamente le grandi banche dati pubbliche – eventualmente anche nuove basi dati, nonché quelle realizzate attraverso la gestione associata delle funzioni ICT, in particolare nei piccoli Comuni ricorrendo, ove opportuno, a soluzioni cloud]

  • Realizzazioni di servizi per rendere disponibili e integrabili le informazioni derivanti dalle banche dati catastali
  • Realizzazione della piattaforma “Open data”