SIMS - Sistema Informativo regionale per la Medicina dello Sport

 

Nel più ampio scenario di semplificazione e digitalizzazione delle procedure, l’obiettivo del progetto è l'informatizzazione della procedura per il rilascio dei certificati per attività sportiva agonistica ad atleti tesserati da organizzazioni sportive o che le stesse intendono tesserare, derivanti da richiesta esclusiva delle società sportive.

Il SIMS supporta il medico certificatore nella registrazione dei dati della visita medico-sportiva e nel rilascio del certificato digitale di idoneità/non idoneità alla pratica sportiva agonistica.

Le funzionalità realizzate con il SIMS, che costituisce il sistema di back office, sono completate da servizi disponibili sul Portale della Salute della Regione Puglia, output di un altro specifico progetto, dedicati a:

  • società/associazioni/federazioni sportive per la presentazione delle istanze di visita e la consultazione/download dei certificati digitali relativi agli atleti per i quali hanno presentato istanza di visita, nel rispetto dei consensi espressi dall’atleta e/o della normativa e dei regolamenti applicabili;
  • medici certificatori privati per la gestione delle iscrizioni nell’elenco regionale dei medici certificatori;
  • atleti per la consultazione dell'elenco regionale dei medici certificatori.

Il SIMS supporta inoltre l'amministrazione regionale nella gestione dell'elenco regionale dei medici certificatori della Regione Puglia e nel monitoraggio delle attività di certificazione.

Motivazione e obiettivi: 

 

La Regione Puglia si è dotata del Sistema Informativo regionale per la Medicina dello Sport quale strumento per la gestione dell'elenco regionale dei medici certificatori e delle procedure finalizzate al rilascio della certificazione di idoneità alla pratica sportiva agonistica.
Questo per  ottemperare alle prescrizioni e indicazioni contenute nel Decreto del Ministro della Sanità del 18/02/1982, nella Legge Regionale n.18 del 19/07/2013 e nel Regolamento Regionale n.7 del 09/04/2014 “Semplificazioni in materia di rilascio di certificazioni di idoneità all’attività sportiva agonistica ‐ Integrazioni alla legge regionale 9 agosto 2006, n.26 (Interventi in materia sanitaria). L.R. n.18 del 19 luglio 2013”.
In particolare, la L.R. 18/2013 specifica che:
- solo i medici specialisti in medicina dello sport iscritti in apposito elenco sono autorizzati al rilascio della certificazione di idoneità alla pratica sportiva agonistica (Art. 1 comma 1bis);
- il certificato di idoneità deve essere redatto secondo il procedimento indicato nel Decreto del Ministro della Sanità 18 febbraio 1982 “Norme per la tutela dell’attività sportiva agonistica” (Art. 1, comma 1 ter);
 - il certificato di idoneità/non idoneità, anche in caso di rinnovo, è valido solo se registrato in apposito sistema telematico (Art. 1 commi 1 ter e 1 quinquies).

Attività: 

    

  • Analisi delle procedure in uso per il rilascio della certificazione alla pratica sportiva agonistica, attraverso incontri con un gruppo di lavoro tematico.
  • Analisi e definizione dei requisiti del nuovo sistema informativo con il supporto del gruppo di lavoro tematico.
  • Elaborazione della documentazione di gara e individuazione del fornitore.
  • Progettazione e sviluppo del sistema informativo a supporto dell'informatizzazione della procedura per il rilascio dei certificati di idoneità per attività sportiva agonistica richiesti da organizzazioni sportive e a supporto della gestione dell'elenco regionale dei medici certificatori specialisti in medicina dello sport.
  • Monitoraggio e verifiche costanti delle realizzazioni.
Cronogramma: 
Destinatari: 

    

  • Amministrazione Regionale.
  • Medici certificatori specialisti in medicina dello sport.
  • Organizzazioni sportive.
  • Cittadini atleti.
Modalità di selezione e attuazione dell’esperienza progettuale: 
  • Bando di gara
  • Affidamento in house
Soggetti coinvolti per l'elaborazione e la realizzazione: 

  

Per le attività di governance

  • Regione Puglia - Dipartimento Sviluppo Economico, Innovazione, Istruzione, Formazione e Lavoro - Sezione Infrastrutture Energetiche e Digitali;
  • Regione Puglia - Dipartimento Promozione della Salute, del Benessere Sociale e dello Sport per tutti - Sezione Promozione della Salute e del Benessere

Per le attività progettuali e governo delle realizzazioni

  • InnovaPuglia S.p.A. - Divisione Informatica e Telematica - Servizio Sanità

Fornitore del sistema informativo selezionato attraverso gara ad evidenza pubblica

  • Dedalus S.p.A.

 

Gruppo di lavoro: 
Composizione gruppo di lavoro: 
  • Personale interno all'ente ed esterno (consulenti)
Collaborazioni: 

 

Per la realizzazione di questo intervento ci si è avvalsi della collaborazione di un gruppo di lavoro costituito da un medico specialista in medicina dello sport e un medico specialista cardiologo operanti presso strutture pubbliche e dal Presidente della Federazione Medico Sportiva Italiana-Puglia.

La collaborazione, inizialmente avviata per l’analisi delle procedure in atto relative alle certificazioni di idoneità alla pratica sportiva agonistica, è servita, per tutta la durata del progetto, anche per supportare il livello regionale nel riscontro ai vari nuovi quesiti posti dagli stessi medici certificatori che si sono man mano approcciati all’utilizzo del sistema, che inevitabilmente insorgono nel passaggio da una procedura ‘analogica’ ad una ‘digitale’.

Principali output realizzati dall'esperienza: 

 

L'output principale dell'esperienza progettuale è il software applicativo di proprietà della Regione Puglia.

Nell'ambito della stessa esperienza sono stati inoltre prodotti i documenti che seguono:

  • documentazione di gara (capitolato tecnico, schema di offerta tecnica ed economica, etc)
  • documentazione del SW (analisi dei processi, manuale di gestione, manuale utente, schema delle basi di dati, scenari e specifiche di integrazione con sistemi terzi, etc).

 

Risultati attesi: 

    

  • Gestione informatizzata dell'elenco regionale dei medici certificatori della Regione Puglia.
  • Rilascio di certificati 'digitali' di idoneità alla pratica sportiva agonistica richiesti da organizzazioni sportive.
Risultati raggiunti: 

 

Ai fini del monitoraggio dell’utilizzo del SIMS si riporta di seguito un set di dati estratti direttamente dal SIMS. I dati si riferiscono al periodo dal 01/06/2017 (avvio in esercizio del SIMS) sino ad oggi (29/08/2019)

  • Società registrate: 2.941

È il numero di organizzazioni sportive (società, associazioni) che hanno presentato istanza di accesso ai servizi del SIMS esposti tramite Portale della Salute della Regione Puglia.

  • Istanze di visita: 132.732

È il numero delle istanze di visita presentate dalle organizzazioni sportive tramite apposito servizio del Portale della Salute della Regione Puglia.

  • Istanze di visita cancellate: 8.203

È il numero delle istanze di visita cancellate dalle stesse organizzazioni sportive, prima della loro preso in carico, tramite apposito servizio del Portale della Salute della Regione Puglia.

  • Certificati: 105.099

È il numero di certificati prodotti con il SIMS e correttamente inviati nel dossier del SIMS.

Punti di forza: 

 

I principali punti di forza dell'esperienza progettuale sono fortemente attinenti ai risultati indotti dall'utilizzo di un sistema informativo per la gestione della procedura dei rilasci dei certificati di idoneità alla pratica sportiva agonistica.

Con l’introduzione dell’utilizzo del SIMS, tutte le organizzazioni sportive e tutti i medici certificatori della Regione Puglia hanno potuto avvalersi di una piattaforma unica a livello regionale che, in maniera uniforme, ha standardizzato alcuni passi della procedura di certificazione. Per fare qualche esempio, con l’introduzione del SIMS, una volta presa in carico una istanza di visita da parte di un medico certificatore della Regione Puglia, questa non può essere presa in carico successivamente da altro medico (un atleta quindi non può ‘cercare’ presso altra struttura un giudizio diverso da quello precedentemente rilasciato dal medico certificatore); non è possibile presentare più istanze di visita relative a uno stesso atleta/disciplina nell’arco temporale di un anno, pertanto ciascun atleta può essere sottoposto soltanto ad una visita medico-sportiva in un determinato periodo; seguendo le indicazioni ministeriali e i suggerimenti del GdL e dei medici certificatori esperti in materia (che contribuiscono attivamente attraverso il servizio di assistenza agli utenti a mantenere aggiornato il sistema), il SIMS standardizza i protocolli sanitari per le discipline sportive e i limiti di età per la pratica sportiva agonistica.

Principali criticità: 

    

  • Contesto normativo non esaustivo che ha determinato una disomogeneità nelle procedure 'analogiche' di certificazione in ambito regionale: sono state date delle indicazioni a livello regionale sulle procedure di certificazione.
  • Iniziale diffidenza e difficoltà degli utenti ad adeguarsi alla nuova procedura informatizzata: è stato elaborato un manuale operativo in costante aggiornamento ed è stato fornito un servizio di assistenza di primo livello erogato da personale esperto nell'uso dell'applicativo.
Lezioni: 

 

Si ritiene indispensabile avvalersi di un gruppo di lavoro esperto in  materia molto variegato, costituito da rappresentanti di medici certificatori pubblici (almeno uno per ASL) e privati per confrontare meglio le procedure 'analogiche' adottate, definire specifiche chiare e limitare per quanto possibile impatti sull'operatività dei medici.

Trasferibilità: 

 

È possibile trasferire metodologie e best pratice.

Potrebbe inoltre essere trasferibile il prodotto dell'esperienza progettuale, l'applicativo di base, interamente open source (ad eccezione del DB Oracle) e di proprietà della Regione Puglia.

Tale applicativo deve però essere integrato con un sistema di front-end attraverso il quale le organizzazioni sportive possano presentare istanze di visita telematiche e scaricare i certificati per attività sportiva agonistica.

 

Supporto: 
  • Testimonial/relatore nell’ambito di seminari o laboratori per scambio di esperienze
Esperienza pubblicata il: 29/08/2019
Visualizzazioni: 18

Esperienza in breve

Realizzato da: 
InnovaPuglia S.p.A. - Società in house della Regione Puglia
Obiettivo Tematico: 
OT2 (Crescita digitale) - RA 2.2
Azione: 
  • 2.2.1
Ambito tematico: 
Ecosistemi
Semplificazione delle procedure
Data di avvio: 
01/01/2014
Durata prevista: 
42 mesi
Budget programmato: 
€ 468.337,79
Programma: 
POR FSE/FESR Puglia
Fonte di finanziamento: 
FSE/FESR

Modalità di scambio attivabili

Seminari e Laboratori

Per ottenere maggiori informazioni sulle modalità di trasferimento di questa esperienza o per essere messi in contatto con i referenti

Compila il form per ottenere maggiori informazioni e chiedere di partecipare a seminari, webinar informativi, laboratori o attività di coaching.